Scambi brevi

( family to family )

Gli scambi a breve termine rappresentano una grande opportunità per vivere un Paese dall’interno, conoscerne cultura e tradizioni e per stringere belle amicizie.

Consistono in scambi tra due giovani dai 15 ai 19 anni circa, di nazionalità diversa che vengono ospitati nelle rispettive famiglie.

La durata dello scambio è soggetta all’accordo tra le due famiglie, generalmente di 3-6 settimane in ognuno dei due Paesi, ma tale durata può subire variazioni in base ad accordi o necessità delle due controparti. Lo scambio deve essere posizionato durante le rispettive vacanze scolastiche per permettere ai due giovani di conoscersi e condividere tempo ed esperienze.

L’obiettivo degli scambi brevi è quello di far vivere ai ragazzi un’esperienza a stretto contatto con famiglie appartenenti a nazionalità e culture diverse.

Alla base vi è la volontà di far vivere ai ragazzi un’esperienza fortemente educativa che attraverso la condivisione della quotidianità p conoscere un paese diverso. Permetta di aprire usi e costumi di una differente cultura. Permetta di stringere nuove amicizie e visitare posti non conosciuti nella sicurezza di essere ospitato da famiglie selezionate e certificate dal Rotary. Permetta a persone straniere di conoscere ed apprezzare l’Italia, la sua cultura e le sue bellezze.

Tendenzialmente gli scambi avvengono con Paesi Europei, USA e Canada ma interessanti opportunità si possono avere con paesi quali Turchia, Messico, Brasile, Argentina, Taiwan, Sud Africa.

Perché partecipare

Lo scambio breve family to family permette di:

  •  vivere un’esperienza altamente formativa, utile anche ai fini della carriera scolastica grazie alla possibilità di farsi riconoscere dalla propria scuola dei crediti scolastici
  • capire usi e costumi di una differente cultura
  • stringere nuove amicizie e visitare posti non conosciuti nella sicurezza di essere ospitato da famiglie selezionate e certificate dal Rotary
  • trarre i vantaggi di un’organizzazione flessibile che va incontro alle esigenze delle famiglie e permette di gestire il tempo di residenza nel paese di destinazione in piena libertà ed in accordo con la famiglia ospitante
  • dare la possibilità a persone straniere di conoscere ed apprezzare l’Italia, la sua cultura e le sue bellezze.

Dove avvengono gli scambi

Tendenzialmente gli scambi avvengono con Paesi dell’Europa e degli USA ma interessanti opportunità ci sono anche con paesi quali Canada, Turchia, Messico, Brasile, Argentina, Taiwan, SudAfrica.

 

L’organizzazione Rotary

Il Rotary offre un servizio completo di organizzazione, di abbinamento delle famiglie e di assistenza, sia per gli studenti italiani che decidono di trascorrere un periodo all’estero, sia per le famiglie italiane che desiderano ospitare un ragazzo stranieroin casa propria.Gli abbinamenti vengono suggeriti basandosi sulle caratteristiche caratteriali, sugli interessi e sull’età dei ragazzi interessati allo scambio. Verranno prese in considerazione le preferenze espresse come paese di destinazione anche se per motivi organizzativi potranno essere proposte mete alternative.

Per partecipare al programma oltre alla quota di rimborso spese per l’iscrizione (che varia da distretto a distretto) sono a carico del candidato le spese di viaggio e la stipula dell’assicurazione obbligatoria, conforme ai requisiti del Rotary International per gli scambi di studio.
Qualora questa assicurazione non venga fornita dal distretto ospitante (da verificare una volta ottenuto l’abbinamento) sarà necessario stipularla prima della partenza sul sito del nostro broker assicurativo convenzionato:
http://www.larizzaconsulting.it/Rotary-YEP/YEP-Insurance-Youth-Exchange-
Program.kl

 

Quali sono i requisiti per partecipare

Le famiglie che aspirano ad entrare nel programma scambio breve, family to family devono:

  • avere la disponibilità a poter accogliere un ragazzo straniero fornendo oltre all’alloggio in casa propria anche il vitto per tutto il periodo di residenza

impegnarsi a far vivere al ragazzo straniero esperienze, in comunione con il proprio figlio, mirate a fargli conoscere la cultura italiana

Share